IL MODELLO CONCETTUALE ER


Nella fase di modellazione 'ad alto livello', o concettuale, della realtà da rappresentare, dopo un'attenta analisi, si realizza
una rappresentazione della stessa, che risulta indipendente da uno specifico DBMS, e dai futuri programmi applicativi.

Il modello concettuale entità-associazioni, affermatosi nella seconda metà degli anni '70, è sicuramente il più utilizzato.

Come facilmente si intuisce dal nome, il modello ER fa riferimento principalmente alle due astrazioni entità e associazioni fra entità.

Un'entità è un oggetto ''importante'' nella realtà che si vuole rappresentare; le entità potranno essere variamente correlate fra loro; ogni entità possiede delle proprietà rilevanti nella realtà da rappresentare; la chiave di un'entità è un insieme non ridondante di attributi, che identifica univocamente una sua occorrenza; i legami fra entità potranno essere di vario genere, ed essere caratterizzati da attributi.

Le entità si rappresentano con rettangoli, le associazioni con rombi. Gli attributi possono essere rappresentati in vari modi: all'interno di rettangoli, ellissi, o con la sola scrittura.

Facciamo alcuni esempi di entità e legami fra entità.

Consideriamo le entità persona e codice fiscale.

Possiamo considerare l'associazione 'possiede', fra persona e codice fiscale. Si afferma che questa associazione è 1:1, vale a dire che un elemento di persona è legato ad un elemento di codice fiscale, e viceversa un codice fiscale è legato ad un elemento di persona, l'associazione è quindi totale relativamente ad entrambe le entità.
Presentiamo il diagramma E-R corrispondente: 

            

Considerando anche codici non assegnati, l'associazione diventa  parziale, relativamente all'entità codice fiscale. La parzialità si può indicare col simbolo | posto sul segmento orientato che collega il rombo con il rettangolo rappresentante l'entità interessata o, equivalentemente, col simbolo 0. Gli attributi chiave si indicano solitamente con la sottolineatura oppure con un *.

Consideriamo le entità persona e città. L'associazione 'è nato a' è 1:N, vale a dire che una persona è nata in una sola città, ed in una stessa città potranno essere nate più persone.

Un esempio di associazione N:M, fra le entità dell'esempio precedente è 'ha vissuto': una persona può aver vissuto in diverse città, in una stessa città avranno vissuto più persone.

 

Torna alla Home Page