Classificazione reti

La differenza tra questi tre tipi di reti in termini di distanza coperta è rappresentata nella tabella seguente:

Area coperta Distanza Tipo di rete
Stanza 10 metri LAN
Edificio 100 metri LAN
Campus 1 chilometro LAN
Città 10 chilometri MAN
Area metropolitana 100 chilometri MAN
Stato o Nazione 1.000 chilometri WAN
Continente 5.000 chilometri WAN
Pianeta 10.000 chilometri WAN

Un esempio di come reti eterogenee possono essere interconnesse è mostrato nella figura seguente:

Interconnessione di LAN, MAN e WAN

Standards

Le caratteristiche costruttive e le modalità di funziomento delle LAN sono definite dal progetto  IEEE 802 , sviluppato da  IEEE (Institute of Electrical and Electronics Engineers)

Evoluzione dello standad WLAN

Standard Frequenza Radio/Velocità di trasferimento dati
IEEE 802.11 2.4 Ghz / 1-2 Mbps
IEEE 802.11b (Wi-Fi) 2.4 Ghz / 5.5 - 11 Mbps
IEEE 802.11a (Wi-Fi 5) 5 - 40 Ghz / fino a 54 Mbps
IEEE 802.11g 2.4 Ghz / fino a 54 Mbps

Topologia Rete

(null)

 

Topologia Standard di RETE
Bus Ethernet
Anello TokenRing (IBM)

Standards di cablaggio

10Base2: standard IEEE/ISO 802.3 per la trasmissione a 10 Mb/s su cavo coassiale RG58 da 50 W. Questo tipo di mezzo trasmissivo è spesso indicato come ThinWire cable o thinnet cable. Un segmento 10Base2 può essere lungo fino a 185 metri.

Cavo coassiale spesso

10Base5: standard IEEE/ISO 802.3 per la trasmissione a 10 Mb/s sul cavo coassiale definito dalla specifica originale Ethernet thick cable a 50 W. Un segmento 10Base5 può essere lungo fino a 500 metri. Cavo coassiale sottile
10BaseF: standard IEEE/ISO 802.3 che racchiude tre standard per la trasmissione a 10 Mb/s su fibra ottica: 10BaseFP , 10BaseFB , 10BaseFL . Sezione di un cavo a fibra ottica
10BaseFB: standard IEEE/ISO 802.3 per la trasmissione su fibra ottica che prevede l'uso di trasmissione sincrona per la realizzazione di dorsali in fibra ottica (FB significa Fiber Backbone) fra hub . Un segmento 10BaseFB può avere una lunghezza massima di 2000 metri.  
10BaseFL: standard IEEE/ISO 802.3 a 10 Mb/s che prevede l'uso di segmenti in fibra ottica (FL: Fiber Link) per la connessione di stazioni e hub . 10BaseFL è compatibile con lo standard FOIRL, ma può avere una lunghezza massima di 2000 metri.  
10BaseFP: standard IEEE/ISO 802.3 per la trasmissione a 10 Mb/s su fibra ottica che prevede l'uso di star ottiche passive. Un segmento che interconnette un MAU ad una star passiva può avere una lunghezza massima di 500 metri.  
10BaseT: standard IEEE/ISO 802.3 per la trasmissione a 10 Mb/s su un cavo UTP (Unshielded Twisted Pair) da 24 AWG. Un segmento 10BaseT può ammettere una distanza massima di 100 metri.

Sezione del cavo con 4 UTP

UTP (Unshielded Twisted Pair) ossia non schermato.
STP (Shielded Twisted Pair) schermato coppia per coppia.
FTP (Foiled Twisted Pair),un solo schermo per tutto il cavetto.
100BaseT: standard del gruppo IEEE 802.3, per una versione della rete locale Ethernet /IEEE 802.3 in grado di operare a 100 Mb/s.

   

Dispositivi di rete

Scheda di Rete per PC

FastEthernet PCI per personal computer esempi di schede di rete FastEthernet PCI per personal computer e PCMCIA per computer portatili
FastEthernet PCI COMBO per personal computer

(COMBO significa con più di un connettore per cavi di rete di tipo diverso)

Figura 12 - Scheda di rete dotata di vari tipi di porte
PCMCIA per computer portatili

 

esempi di schede di rete FastEthernet PCI per personal computer e PCMCIA per computer portatili
PCMCIA wireless per computer portatili Una PCMCIA Card WiFi

 

Concentratori di rete

HUB Hub - hardware
SWITCH
Access point Un Access Point WiFi

 

Cablaggio:

Thin Ethernet (10base2)
Twisted Pair Ethernet  (10baseT/UTP)
10base2 o 10baseT/UTP ?

 

Come funziona ?

L'informazione circola suddivisa in pacchetti di dimensione variabile da 64 bytes a 1518 bytes .

 

La trama MAC

La figura sottostante rappresenta il formato della trama del protocollo IEEE 802.3. Esso è caratterizzato dai seguenti campi:

Formato della trama MAC 802.3

WinIpCFG

10base2 and 10baseT Ethernet is based on CSMA/CD: Carrier Sense Multiple Access / Collision Detection

Animazione flusso dati senza collisioni

Animazione flusso dati con collisioni

Animazione flusso dati in rete di piccole dimensioni ottimizzata con switch

Animazione flusso dati in rete estesa ottimizzata con switch

 

Protocolli

NetBEUI (obsoleto)
Sviluppato originariamente da IBM adottato poi da Microsoft per il suo primo prodotto di gestione reti "Microsoft Lan-Manager", molto semplice configurare (non c'è nulla da configurare basta fornire un nome del computer ed il gruppo di appartenenza). Adatto per LAN di piccole dimensioni, non offre il supporto di connessioni ad altre reti (routing).


IPX/SPX (obsoleto)

Sviluppato da NOVELL la prima azienda produrre software per gestione di  PC in rete, (molto prima di Microsoft) non a caso tale azienda negli anni 80 per metà degli anni 90 era leader nel settore PC networking.
Si tratta di in protocollo in grado gestire reti anche di grandi dimensioni, supporta il routing ma non è compatibile per Internet.


TCP/IP

Originariamente sviluppato per ARPANET (evoluta poi in Internet). TCP/IP fu inzialmente implementato in sistemi UNIX. Abbastanza complesso da configurare (occorrono conoscenze di base del protocollo e conoscenza delle caratteristiche della rete a cui ci connette), infatti si incontrano parametri del tipo : IP-address, subnet-mask, gateway, Router, DNS, DHCP. Da diverso tempo esistono comunque delle procedure che automatizzano la configurazione di questi parametri.
E' il protocollo standard per le reti di PC odierne, nato per gestire reti dimensioni elevate, (il suo punto forte è il routing, praticamente è il protocollo che ha fatto nascere Internet) adottato ora anche nelle LAN, ciò rende possibile l'accesso ad Internet da qualsiasi PC connesso alla rete.